crittografia

Vuoi usare il cloud in sicurezza? Fatti aiutare da Boxcryptor!

  • di

Ogni giorno utilizziamo programmi che salvano i nostri dati nel famigerato cloud: da Google Docs alle app che sincronizzano i documenti tra il nostro computer e il cellulare, passando per Dropbox o iCloud.

È davvero sicuro usare questi sistemi, molto comodi, per accedere alle nostre informazioni? Alcuni rispondono di no. Una delle frasi più ripetute dagli appassionati di informatica è: il cloud non esiste, è solo il computer di qualcun altro.
Ed è vero: il cloud non è un’entità virtuale onnipresente che ci osserva e ci accompagna, ma solo una serie di server, computer potenti e connessi a Internet con linee molto veloci, messi a disposizioni dalle società fornitrici dei vari servizi. Naturalmente queste macchine sono protette da sistemi di sicurezza inarrivabili per noi comuni utenti, ma possiamo davvero fidarci?
No, e non solo perché non sempre queste protezioni funzionano (chiedi alle attrici di Hollywood che hanno visto proprie foto private venir diffuse in Rete, se ne sono soddisfatte), ma anche perché spesso sono le stesse società che forniscono il cloud a essere interessate a dare più di un’occhiata ai nostri dati. Certo, per ora per fini del tutto leciti (offrirci pubblicità personalizzate, ad esempio), ma è bene comprendere che perdere il controllo sulle informazioni che diffondiamo nel mondo virtuale è un rischio sempre più inaccettabile.
Magari ora può non sembrarti così importante, soprattutto se salvi soltanto la lista della spesa o qualche foto delle vacanze, ma conoscere come proteggersi è fondamentale.Leggi tutto »Vuoi usare il cloud in sicurezza? Fatti aiutare da Boxcryptor!