Vicini anche quando si è lontani: ci pensa la tecnologia!

Migliora la vita

L’epidemia di coronavirus, ormai diffusa in tutta Italia, sta mettendo tutti noi di fronte all’esigenza di trovare nuovi modi di tenersi in contatto con amici, parenti e colleghi di lavoro, quando non è possibile trovarsi di persona. Pensiamo per esempio ai nostri genitori anziani, più suscettibili alle possibili complicanze non solo di questo virus, ma anche di altre malattie come l’influenza classica.
Per questo può essere utile fare buon viso a cattivo gioco e sfruttare l’attuale emergenza per conoscere le soluzioni che il digitale ci offre non solo nelle prossime settimane, ma in generale anche per migliorare la qualità della nostra vita quotidiana.
Tutti noi siamo abituati a utilizzare telefono, mail e ormai anche le chat come WhatsApp per comunicare. Quello che spesso manca, però, è potersi guardare negli occhi, così importante nella comunicazione umana. Certo, nulla può sostituire pienamente il contatto fisico, ma non sempre ciò è possibile. Non solo quando dobbiamo limitare un contagio, ma anche in casi più semplici, per esempio se i nostri cari o i colleghi di lavoro sono sparsi per l’Italia, o in altre nazioni.

Fortunatamente le connessioni Internet attuali sono ormai più che sufficienti per sistemi di videocomunicazione anche complessi.

Guardare negli occhi i propri cari ovunque siamo.

La scelta più semplice e disponibile su qualsiasi smartphone è quella di usare WhatsApp. Sapevi che oltre ai messaggi è capace anche di effettuare chiamate, audio e video? Per attivare questa funzione basta selezionare il contatto desiderato e toccare l’icona rispettivamente del telefono o della telecamera in alto a destra.

La stessa procedura vale per chi usa la più popolare concorrente di WhatsApp, ovvero Telegram. Queste applicazioni ci consentono di rimanere in contatto in modo semplice e immediato da qualsiasi smartphone, anche utilizzando le connessioni mobili.

E se invece volessi usare il PC e la comodità di uno schermo più grande?

Anche in questo caso le alternative possibili sono molteplici, a seconda delle tue esigenze.
Probabilmente conoscerai, almeno per sentito dire, il popolare software Skype, gestito da Microsoft. È preinstallato su ogni computer con sistema operativo Windows e consente di comunicare a distanza con una o anche più persone diverse. Il suo utilizzo richiede la registrazione di un’utenza Microsoft, la stessa che molti usano per accedere a Windows 10. Skype è comunque disponibile anche su Macintosh e smartphone Apple e Android.


Un’alternativa che non richiede nessun software, ma soltanto un account Google, è l’analoga applicazione Hangouts. Come nel caso di Skype, anche Hangouts consente di comunicare con chiunque, anche più persone in contemporanea. Da notare, però, che Google ha annunciato la chiusura di Hangouts “entro e non oltre il 2020”. Per ora funziona ancora.


Skype e Hangouts sono perfetti quindi sia per l’utilizzo privato, per vedere e sentire un po’ più vicini i nostri cari, che per i team di lavoro.

E se sono un formatore, o un professionista che offre consulenze ai clienti?

C’è un’alternativa più semplice e con ancora più funzioni per professionisti, aziende, associazioni e scuole.
Di recente, proprio a causa del coronavirus, anche io sto testando soluzioni di smart working con il mio team.

La scelta è caduta sulla piattaforma Jitsi, il cui nome è forse l’unica cosa un po’ complicata 😊 Si tratta di un sito che consente senza alcuna registrazione, semplicemente inviando un link, di comunicare uno a uno, oppure anche in team numerosi. Gratuito e sicuro grazie alla crittografia, Jitsi ha inoltre due funzioni molto interessanti: permette di condividere il proprio schermo con gli altri, molto utile per tenere lezioni a distanza, e anche di trasmettere in diretta su Youtube.

Se sei un professionista che necessita di offrire video consulti, oppure un insegnante impossibilitato a incontrare di persona i tuoi studenti, Jitsi è sicuramente una valida soluzione che non necessita di software/app particolari, né di registrarsi a nuove piattaforme, uno scoglio spesso insormontabile per chi è più a digiuno con la tecnologia.


Hai bisogno di una mano per trovare la soluzione migliore per le tue esigenze?  Anche in questo periodo siamo a disposizione con consulenze video e interventi in remoto! Chiedi aiuto a HelpO! 😊

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hai bisogno di aiuto?

Scarica la guida sulla sicurezza digitale!

Intraprendi insieme a me e ad A.R.I.A. il primo viaggio alla scoperta di come utilizzare la tecnologia in modo sicuro: ti accompagneremo insieme alla scoperta della sicurezza informatica, che a torto è spesso considerata esclusiva di aziende o esperti. Sei pronto/a?
 
Scarica qui!
Holler Box